Tutto troppo semplice per il Manchester City che ipoteca la qualificazione ai quarti di finale di Champions League e centra la diciannovesima vittoria consecutiva, considerando tutte le competizioni in questa stagione. Contro il Borussia Monchengladbach finisce 2-0 e senza dover pigiare troppo sull'acceleratore. Partita che non ha mai avuto storia e due statistiche rendono l'idea: il 60% di possesso palla da parte dei citizens e appena un tiro nello specchio della porta da parte del Borussia Monchengladbach, peraltro negli ultimi secondi di partita.

Ritmi abbastanza compassati, con Rodri a dirigere il gioco dei citizens supportato da Gundogan e quattro giocatori offensivi chiamati a finalizzare la manovra. La partita si sblocca al 29' con Bernardo Silva che dall'alto dei suoi 173 centimetri raccoglie perfettamente di testa un bel traversone dalla sinistra di Joao Cancelo e supera Sommer. Nella circostanza molto male Nico Elvedi che perde il portoghese. Primo gol in questa Champions per l'ex Monaco, 35° complessivo da quando è al City. Gladbach tristemente inconsistente: Pléa e Stindl non hanno rifornimenti, Rose però non cambia nulla se non dopo l'ora di gioco con la squadra che barcolla pericolosamente sin dalle prime battute della ripresa: Bensebaini regala un pallone a Gabriel Jesus che decide di graziarlo. Alla seconda occasione il brasiliano non perdona: ancora una volta protagonista Joao Cancelo che pennella dalla sinistra un altro pallone sull'out opposto. Il portoghese trova il connazionale Bernardo Silva che di testa mette in mezzo e trova il centravanti abile ad anticipare Ginter e firmare lo 0-2 al 65'. Secondo gol in questa Champions League per Jesus. Il resto è accademia: da segnalare l'ingresso in campo all'80' del Kun Aguero, che non giocava (si fa per dire) dal 3 gennaio. Allora furono scampoli di partita contro il Chelsea. All'84' un contatto Cancelo-Hofmann porta all'intervento del VAR che conferma la decisione dell'arbitro di non assegnare il rigore. Infine, negli ultimi secondi, un regalo di Rodri quasi manda in gol Wolf, ma Ederson ci mette una pezza. Finisce 0-2, appuntamento al 16 marzo.

MONCHENGLADBACH-MANCHESTER CITY 0-2
29' B. Silva, 65' Gabriel Jesus

GLADBACH (3-5-2): Sommer; Elvedi, Zakaria, Ginter; Lainer (73' Lazaro), Neuhaus, Kramer,  Hofmann (87' Wolf), Bensebaini; Stindl (75' Embolo), Pléa (73' Thuram). All. Rose

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Ruben Dias, Laporte, Cancelo; Foden (80' Ferran Torres), Rodri, Gündogan; Bernardo Silva, Gabriel Jesus (80' Aguero), Sterling (69' Mahrez). All. Guardiola

Sezione: Champions League / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 22:50
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print