Siamo ai titoli di coda del film che ha visto protagonista Alejandro Gomez, ora che è un giocatore del Siviglia (LEGGI QUI). Secondo le ultime indiscrezioni raccolte, in esclusiva da TuttoAtalanta.com, oltre al contrasto avuto con il tecnico nerazzurro Gian Piero Gasperini, c'è stata poi anche un'inclinazione e frizione con alcuni membri dello spogliatoio. Da Leader e riferimento, ad un saluto non tanto roseo da Zingonia.

LA VERITA' DEL PAPU - Sicuramente non si farà pregare e dirà la sua versone tanto attesa, quella che aveva in parte già annunciato prima dei sorteggi di Champions, rispondendo a Gasperini attraverso una storia su Instagram. "Cari tifosi Atalantini vi scrivo qua perché non ho nessun modo di difendermi e di parlare con voi. Volevo dirvi che quando me ne andrò si saprà la verità di tutto. Voi mi conoscete e sapete la persona che sono. Vi voglio bene, il vostro capitano", recitava il suo post quel 14 dicembre, data in cui alla Dea veniva sorteggiato, qualche ora dopo, il Real Madrid negli ottavi della massima competizione europea.

CRAC ANCHE COL GRUPPO - Sicuramente al di là della posizione della Società col suo allenatore, Gomez ha perso in questo mese anche l'appoggio di alcuni suoi compagni di squadra (LEGGI QUI), il primo su tutti Josip Ilicic, con il quale aveva instaurato un rapporto speciale d'amicizia. Alcune stime si sono perse, tra delusione, rabbia di una storia non dal lieto fine. Unfollowing a parte, tra like e post e 'chi segue chi' su Instagram, sicuramente non le manderà a dire il trequartista argentino, augurandosi, come già in tanti sostenitori nerazzurri si auspicano non accada, di 'sputare sul piatto in cui ha mangiato' per sei anni e mezzo circa di una grande e storica favola. 

LEGGI ANCHE - Siviglia-Papu Gomez, trattativa chiusa: ci sono le firme

Sezione: Esclusive TA / Data: Mar 26 gennaio 2021 alle 22:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print