Risultato finale
Fiorentina - Atalanta 2-1

11' Cutrone (F); 67' Ilicic (A); 84' Lirola (F)

Gollini 6 - Si vede trafitto due volte nel complesso, anche se non ha particolari demeriti. Si segnala per un paio di uscite alla disperata che fermano iniziative dei viola, ma procurano anche pathos nei cuori orobici.

Masiello 5 - Decisamente sorpreso sull'azione che manda in gol Cutrone al minuto 11, dei tre centrali atalantini è quello che evidenzia maggiori insicurezze, pure in fase di possesso.
(dal 57' Gomez 6 - L'argentino entra per dare maggior qualità alle trame offensive della Dea, e tutto sommato è ciò che avviene. Si propone con costanza sulla fascia sinistra, catalizzando le attenzioni avversarie e permettendo sviluppi migliori ai suoi).

Caldara 6 - Torna in campo a distanza di mesi dall'ultima volta: Gasperini però si fida e lo lancia subito in campo dal 1'. Comincia con qualche difficoltà di troppo, evidenziata nel vantaggio di Cutrone. Meglio sul lungo: sei, perché rientrava dopo un'era.
(dal 77' Palomino s.v.)

Djimsiti 6 - Fondamentale due volte su Vlahovic, una per tempo: in entrambe le occasioni riesce ad impedire una comoda battuta a rete della punta serba. In un pomeriggio complesso è stato tra i migliori.

Hateboer 5,5 - Sorpreso totalmente dal movimento ad allungare in avanti di Dalbert sul gol del vantaggio iniziale di Cutrone, l'olandese invece a sua volta non riesce a fare altrettanto nei confronti del suo diretto marcatore.

De Roon 6 - Giocatore che bada spesso e volentieri al lavoro sporco, lo fa anche nel pomeriggio del Franchi. Comincia in mediana, ma il secondo tempo lo gioca praticamente tutto da difensore centrale. Senza sfigurare.

Freuler 5,5 - Il suo apporto si nota poco nel corso del grigio primo tempo giocato dall'Atalanta al Franchi. Lo svizzero a volte prova anche a scambiarsi la posizione con Pasalic, senza però grandi spunti. Fuori all'intervallo.
(dal 46' Ilicic 7 - Pericolo pubblico numero uno dalle parti del Franchi, la tifoseria della Fiorentina lo becca sin dagli istanti in cui si appresta ad entrare. Calibra il piede con una punizione alta, prima di segnare l'1-1 e zittire i suoi ex sostenitori).

Gosens 5,5 - Il difensore goleador di Gasperini ha la stessa voglia di lanciarsi in avanti vista sempre, ma questa volta non ha fatto i conti con l'incrocio dei pali, che ferma l'urlo nella sua gola. Assente nell'azione del 2-1, Lirola attacca quel varco.

Pasalic 5 - Avrebbe la chance nitida per pareggiare già nel primo tempo, ma centra in pieno la traversa con un colpo di testa da due passi. Ad inizio ripresa ne cestina un'altra a tu per tu con Terracciano. Errori che nel complesso pesano.

Malinovskyi 6 - L'ucraino, dotato di un mancino temibile anche dalla lunga distanza, fa leva sulle sue potenzialità balistiche per costringere a schiacciarsi la difesa di casa. Firma l'assist per Ilicic, ma molte volte sembra poter fare di più.

Muriel 5,5 - Emozionato nel giocare in quel Franchi che fino a pochi mesi fa era casa sua, il colombiano non trova modo di arrecare sofferenze ai suoi vecchi tifosi. Un paio di buoni filtranti, ma non è mai pericoloso in prima persona.

l'esultanza polemica di Ilicic Josip - Fiorentina-Atalanta Ottavi Finale Coppa Italia
l'esultanza polemica di Ilicic Josip - Fiorentina-Atalanta Ottavi Finale Coppa Italia © foto di Federico De Luca
Sezione: Il Pagellone / Data: Gio 16 gennaio 2020 alle 10:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print