Le pagelle della Dea, della sfida di Champions tra Atalanta e PSG, sono promosse da FRANA GOMME MADONE. Frana Gomme, conosciuta nel settore dall'inizio degli anni ottanta è un punto di riferimento per tutti quegli automobilisti e motociclisti che abbiano a cuore la propria sicurezza e quella di chi li circonda. Collocata in Via Pizzo del Diavolo, 6 - Madone \ info 035 995136 | https://www.franagomme.it/

ATALANTA-PSG 1-2

Sportiello 7,5 - Nel primo tempo è sereno nelle uscite alte, anche se di fronte ha dei campioni. Viene graziato per due volte da un Neymar che fa il diavolo a quattro, ma davanti alla porta non è freddo. La prima parata la fa a un quarto d'ora dalla fine, quando Mbappé in dimensione astronave, lo punta rapidamente.
Toloi 6,5 Il meno sollecitato dei tre, prende spesso in consegna Bernat quando sale. Diventa capitano quando esce Gomez per infortunio, poi si appiccica a Mbappé anche con le brutte.
Caldara 6 È il deputato a correre dietro a Neymar, non proprio un'impresa semplice. Sembra Willy il Coyote con Bip Bip, non lo prende mai. Sarebbe però ingeneroso non dargli le attenuanti generiche. Picchia praticamente tutta la partita ma non viene ammonito, da scoprire qual è il suo segreto. Benissimo fino alla fine, poi si perde sul gol del Paris Saint Germain.
Djimsiti 6,5 Spende il giallo quando Icardi lo fa secco, non è un errore. Per il resto se la cavicchia, anche se il pallone gli scotta quando supera la metà campo. Questa non è la Serie A, si vede. In un paio di circostanze potrebbe anche fare gol, ma senza fortuna (dal 59' Palomino 6,5 - Si perde Mbappé a metà campo, salvando però con una spaccata che salva tutto).
Hateboer 6,5 Fa solo un errore, che rischia di essere gravissimo, quando consegna palla a Neymar con un retropassaggio balordo. Però quando deve recuperare su Sarabia è un fulmine.
De Roon 7,5 La solita partita da maratoneta del pallone, pur con mezzi tecnici limitati ma due polmoni incredibili. Quando deve correre indietro non ha nessun problema.
Freuler 7,5 Un po' sottotono nell'ultimo periodo, contro il PSG sembra ritornato in sé. Come solo le notti di Champions possono trasformare un giocatore. Si fa male nel finale, ma rimane dentro per non lasciare i compagni in dieci. Peccato che il suo infortunio cambi tutto.
Gosens 6 Kehrer è abbastanza timido, qualche volta cerca lo strappo ma bada più a chi passa nella sua zona che affondare ripetutamente. Qualche volta però guadagna la touche interessante (dall'82' Castagne s.v.).
Gomez 6 Spesso è lui la fonte del gioco nerazzurro, stavolta il PSG gli mette attaccato Marquinhos, bravissimo a francobollarsi e farlo giocare il meno possibile. Però tiene il pallone dell'1-0, guadagnandosi la punizione. Esce dopo un'ora per un problema al ginocchio (dal 59' Malinovskyi - Perde qualche pallone di troppo e non riesce a dare quella qualità che solitamente concede. Gasperini si arrabbia più di una volta per i palloni leziosi)
Pasalic 7,5 Quando qualcosa accade una volta, è solamente una coincidenza. Quando capita spesso, nei momenti importanti, vuol dire che hai la stoffa per le grandi partite. Un altro gol importantissimo, quello che sblocca il risultato (dal 70' Muriel 6 - Si fa vedere poco, dovrebbe giocarla di prima su Malinovskyi all'ultimo.
Zapata 6 Fa a sportellate ora con Kimpembe, ora con Thiago Silva. Due ossi difficili da rosicchiare, però sul gol c'è il suo zampino nel gioco da flipper che premia Pasalic. Nella ripresa cerca di fare il centroboa, senza tenere troppi palloni (dall'82' Da Riva s.v.).

Frana Gomme - Via Pizzo del Diavolo, 6 -  Madone  info 035 995136
Frana Gomme - Via Pizzo del Diavolo, 6 - Madone info 035 995136 © foto di tuttoatalanta.com
Sezione: Il Pagellone / Data: Mer 12 agosto 2020 alle 23:15 / Fonte: Andrea Losapio
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print