Andrea Ivan, ex giocatore di Fiorentina ed Atalanta, è intervenuto in vista della sfida di domenica. Queste le sue dichiarazioni a Lady Radio: "La Fiorentina sono anni che la vedo sempre peggio, è disinnamorante questa situazione. Io ai miei tempi scelsi di scendere in C2 perché erano la squadra e la città dove ero cresciuto. Potevo fare, con una piazza che mi amava, la B a Livorno, ma lo feci volentieri. Oggi con tutte le vicende che ci sono state viene un po' a mancare questa cosa qua, non la riconosco più e probabilmente è colpa del sistema del calcio. Ripartirei dalle basi, è anni che si sente parlare dello stadio, del centro sportivo... Noi ormai si deve lottare per qualcosa di bello e importante, ma bisognerebbe capire di ripartire da più basso di dove siamo abituati. L'Atalanta ha programmato in maniera giusta, Commisso ha lasciato le stesse persone in società, tutto è rimasto uguale e ancora dunque non ha fatto niente. Dragowski? E' migliorato tanto da quando è in Italia, è affidabile. Come tutti gli stranieri però ha il difetto delle uscite, ma oggi ce ne sono pochi anche italiani che erano allenati sempre nell'occhio e nel dare una mano alla difesa".

Sezione: Interviste / Data: Dom 11 aprile 2021 alle 12:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print