Amad Diallo, conosciuto fino a qualche settimana fa come Traoré. L'ultima plusvalenza in casa Atalanta è quella dell'ivoriano 2002: 30 milioni di euro messi sul piatto dal Manchester United per un giocatore pagato zero e cresciuto nel settore giovanile atalantino. Il dato che sorprende di più resta la cifra spesa per un giocatore che ha giocato appena 25' in serie A: è pur vero che in quei pochi minuti arrivò anche la prima (e al momento unica) rete in serie A, ma la cifra spesa dai Red Devils farà sicuramente discutere gli addetti ai lavori. 

Esordio in A e Supercoppa Primavera, tutto in 24 ore - Venticinque i minuti collezionati nel massimo campionato, 3 presenze e una rete. Questi i numeri della stagione 2019-2020 di Amad Diallo con la maglia dell'Atalanta: l'esordio circa un anno fa, nel 7-1 contro l'Udinese. Ingresso in campo in un Gewiss Stadium gremito all'inverosimile e gol, con esultanza senza freni nonostante il largo punteggio. Il giorno dopo altra partita, questa volta con la Primavera: nella finale di Supercoppa altri 90' e trofeo alzato grazie al 2-1 contro la Fiorentina, il tutto nel giro di 24 ore. 

Il 'folle' pomeriggio di Manchester - Destinato al Parma, nelle ultime ore è arrivato il blitz dello United: 30 milioni di euro per uno dei talenti più interessanti, anche se sconosciuto ai più. Probabilmente l'attaccante avrà colpito gli emissari del Manchester United nel folle pomeriggio della Youth League contro i rivali dei Red Devils: 90' con il City e una prestazione da applausi, condita dal solito gol. Nello scorso anno sono state 8 le reti complessive in 27 presenze: un po' poco per giustificare i 30 milioni di euro, ma soltanto il campo saprà dare le giuste risposte.

Sezione: Zingonia / Data: Mer 07 ottobre 2020 alle 20:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print