Tante critiche, forse troppe. Marco Sportiello è finito sin da subito sul banco degli imputati dopo una prestazione negativa con il Napoli per via di qualche intervento poco preciso, almeno secondo l'opinione pubblica. L'estremo difensore nerazzurro ha subito risposto presente: nessun gol incassato nella sfida contro il Midtjylland e un riconoscimento che merita di essere menzionato al pari di Romero e Zapata. Miglior portiere del primo turno di Champions e critiche allontanate, il numero 57 nerazzurro ha subito risposto presente. 

TOP11 - L'assenza di Gollini ha permesso al portiere atalantino di giocare la terza partita di Champions League dopo le gare con Valencia e PSG dello scorso anno: in Danimarca non sono arrivate reti subite rispetto gli ultimi match, Sportiello ha inoltre messo le mani su due conclusioni che potevano far male alla compagine orobica. Sicurezza nelle uscite e un paio di parate niente male: dal ko del San Paolo - accompagnato dalle solite critiche - fino alla top11 in Champions League, l'estremo difensore 28enne si è ripreso subito l'Atalanta. 

DUALISMO - Nel frattempo Pierluigi Gollini sta recuperando dal problema al ginocchio e a breve sarà di nuovo arruolabile. Ci sarà dunque l'ennesimo dualismo tra i due portieri? Domanda lecita visto il ritmo partita accumulato da Sportiello: Gasperini, oltre l'abbondanza in attacco, sarà chiamato a scegliere anche chi mandare tra i pali. Visti gli impegni ravvicinati non si esclude una turnazione, d'altronde con il tecnico di Grugliasco gioca chi sta meglio, indipendentemente dalle critiche esterne. Sportiello intanto si riprende la sua Dea soprattutto nella competizione europea, con la voglia di far bene anche in serie A. Scritto da Patrick Iannarelli oggi 09:00 ・ Serie A

Sezione: Altre news / Data: Sab 24 ottobre 2020 alle 11:31
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print