Il commissario all'emergenza Coronavirus, Angelo Borrelli, ha rilasciato alcune dichiarazioni a margine del bollettino quotidiano, rispondendo alle domande dei giornalisti: "Se non fossero state prese certe misure, oggi avremmo ben altri numeri e le difficoltà di alcune strutture sanitarie sarebbero ancora più drammatiche. Ci saremmo trovati di fronte ad una situazione insostenibile. Abbiamo ricevuto oltre 7.714 domande di infermieri, una risposta notevole. Questo personale andrà a rinforzare i colleghi nelle regioni che sono più in sofferenza a partire da domani, dopo una selezione. Riaprire il Paese? Credo ci debba essere un'attenta riflessione. Siamo ferm e c'è l'esigenza di assicurare un minimo di operatività e di vita per la stessa sopravvivenza di tutti. Ma credo che presto saranno prese ulteriori decisioni, siamo vicini alla fatidica data del nuovo Dpcm (3 aprile, ndr), il governo prenderà delle decisioni sulla base delle indicazioni del Comitato tecnico. Credo che si faranno tutte le riflessioni da qui a qualche giorno", riporta tg24.sky.it.

Sezione: Altre news / Data: Sab 28 marzo 2020 alle 20:04
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print