Vincenzo Italiano, tecnico dello Spezia, ha analizzato così lo 0-0 contro l’Atalanta ai microfoni di Sky Sport: “Sono arrivate anche a noi nello spogliatoio le voci di chi ci dava per spacciati, ma se hai un po' di orgoglio e ci tieni a fare bella figura, possono darti un'ulteriore spinta. Volevamo uscire a testa alta dal campo anche oggi e ci siamo riusciti: l'obiettivo era dare continuità al successo di Benevento, siamo stati bravi”.

Trentadue tesserati schierati fin qui.
"In settimana tutti i ragazzi che ho a disposizione vengono trattati allo stesso modo. E tutti devono sapere come comportarsi in campo, lo stanno apprendendo. Oggi hanno debuttato Vignali e Mattiello, sono contento di loro".

L'abbraccio con Gasperini?
"Ci siamo salutati, nutro grande stima per il mister per cosa ha fatto in passato. Gli ho fatto i complimenti, è un maestro e un modello da seguire".

Parma e Verona, da neo-promosse, hanno fatto un campionato sereno. Lo Spezia quest'anno può ripercorrere tale cammino, vedendo questa partenza?
"Chiaramente cercheremo di dare fastidio a tutte le squadre. Lo dico sempre ai ragazzi, dobbiamo preparare le partite come fossero finali. Tra pochi giorni l'Atalanta giocherà in Champions, noi oggi abbiamo fatto una grande partita. È chiaro che arriveranno anche i momenti in cui faremo fatica a fare punti, il campionato è lungo e noi dovremo farci trovare pronti".

Perché ha detto no al Genoa e perchè ha scelto di restare?
"Mi ha fatto piacere la stima del direttore Faggiano, ci conoscevamo già. Per me è stata un'enorme soddisfazione essere contattato, ma come ho sempre detto qui è nato qualcosa di unico con la piazza, la società, i tifosi, la città. Arrivare ad ottenere una salvezza con questa squadra, per me sarebbe come vincere tanti campionati di fila come ha fatto la Juve".

Come si fa ad allenare così tanti calciatori?
"Devi farti aiutare dagli infortuni, da qualcuno che arriva agli allenamenti senza voglia (sorride, ndr). Il problema si proporrà quando avremo tutti a disposizione. Ma i ragazzi a inizio settimana arrivano tutti concentrati e questa cosa mi piace molto. Pensiamo solo ed esclusivamente al bene dello Spezia".

Come farà a tenere fuori Provedel e Nzola?
"Arriveranno Zoet e Galabinov, ma se vorranno la maglia dovranno andare più forti di chi oggi si sta dimostrando all'altezza della situazione".

Sezione: Altre news / Data: Sab 21 novembre 2020 alle 21:08
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print