Nelle casse nerazzurre altri 900mila euro per il punto ottenuto in casa contro il Midtjylland . Questi si sommano al gettone di presenza che ogni club si è assicurato con la presenza alla massima competizione, cioè 15,3 milioni. A questi vanno aggiunti i 2,7 milioni già assicurati col successo contro il Midtjylland e Liverpool e i 900mila euro per il pareggio ottenuto in casa contro l'Ajax. Il passaggio del turno per la Dea varrebbe altri 9,5 milioni

Ci sono poi i premi già stabiliti per l’approdo ai vari turni successivi.
Ecco quanto incasserà ogni squadra in base al cammino in Champions.

Ottavi di finale 9,5 milioni
Quarti di finale 10,5 milioni
Semifinale 12,5 milioni
Finale 15 milioni

Al vincitore verrà assegnato, in aggiunta, un bonus da 4 milioni. Il vincitore della competizione, per quanto riguarda questi premi fissi, incasserà ben 51,5 milioni.

C’è poi, inoltre, il ranking storico che si basa sul rendimento del club negli ultimi dieci anni. Per ogni quota di coefficiente saranno elargiti 1,108 milioni da dividere tra le 32 partecipanti alla Champions

Il market pool poi distribuisce in totale 292 milioni di euro derivanti dai diritti televisivi. Le quattro italiane si divideranno una torta da 50 milioni per metà in base al piazzamento all’ultimo campionato, mentre per la restante metà si dovrà vedere il cammino di ciascuna squadra.

Inutile dire quanto manchino (e quanto pesino) gli incassi da botteghino, con la speranza che l’arrivo del vaccino porti alla riapertura degli spalti.

Antonio Percassi
Antonio Percassi © foto di Elisa Rossetti
Sezione: Champions League / Data: Mer 02 dicembre 2020 alle 09:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print