La sostituzione e la rabbia di Gasperini nel match contro il Real Madrid. Poi le parole in conferenza stampa. Una sorta di déjà vu che ha riportato alla mente lo scontro tra il tecnico nerazzurro e il Papu Gomez. La sfida con la Sampdoria, invece, ha dato un segnale nel senso opposto: tre punti contro una squadra difficile da affrontare, ma soprattutto un Ilicic nel vivo del gioco e sicuramente più aggressivo rispetto alla gara contro i madrileni. Gesti e segnali necessari: al momento non si rischia nessun caso, ma lo sloveno deve dimostrare sul campo tutta la sua classe. La situazione è rientrata nella normalità, almeno per il momento.

VITTORIA FONDAMENTALE - Il campo intanto ha confermato lo stato di forma dei nerazzurri: successo per 2-0 contro una Sampdoria pericolosa e attenta in fase difensiva, col ritorno al gol di Malinovskyi e la conferma di Gosens, diventato praticamente un’ala dai piedi buoni e con numeri da seconda punta. Zona Champions agganciata, questa volta gli orobici non hanno fallito l’occasione e hanno sfruttato il pareggio della Juventus sul campo del Verona. Ora la testa va direttamente al match di mercoledì contro il Crotone, ennesimo test per misurare la tenuta mentale di una squadra che continua a migliorare nonostante alcune battute d’arresto contro le squadre definite medio-piccole.

NESSUN CASO ILICIC - "Come mi sono comportato? L'ho ignorato (ride, ndr), lui è entrato bene. Figuriamoci se fa l'offeso: è un buono, veramente. Lui deve stare bene, questi alti e bassi li aveva anche durante la sua carriera, non è la prima volta. Nella fase finale del campionato sono convinto che ci darà un grande contributo". Gasperini ha smorzato i toni dopo le parole rilasciate in conferenza stampa alla vigilia del match coi blucerchiati. La serenità non manca, il numero 72 è sceso in campo con un atteggiamento completamente differente rispetto al match di Champions League. Buon approccio, per il momento il caso Ilicic sembra essere rientrato. Ma serve una mentalità completamente differente per poter evitare ulteriori scontri in futuro.

Sezione: Copertina / Data: Lun 01 marzo 2021 alle 08:30 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print