Tre vittorie consecutive negli ultimi tre scontri diretti. Dalla sconfitta in Coppa Italia del 2019 l’Atalanta non ha più perso contro la Lazio. Gian Piero Gasperini - nonostante l’uomo in meno per via dell’espulsione di Palomino - porta a casa il quinto successo personale contro Simone Inzaghi. Una qualificazione alle semifinali praticamente insperata: dal rosso in poi poteva succedere di tutto, ma i nerazzurri hanno strappato un gol grazie al solito Romero (finalizzato da Miranchuk). Per non parlare degli oltre trenta minuti giocati nella propria area. Una prova di forza, seppur con qualche sofferenza.

SEMIFINALI - Dopo la brusca frenata contro la Fiorentina nella scorsa edizione, la compagine orobica ha trovato di nuovo la qualificazione al penultimo atto della competizione. Poco da aggiungere su una gara difficile soprattutto nella ripresa e gestita con qualche sbavatura di troppo nel momento cruciale del match. La Lazio non è riuscita a mantenere la lucidità giusta, anzi: troppi errori con la Dea alle corde e poca concretezza negli ultimi sedici metri. Alla fine gli episodi hanno premiato i padroni di casa, che tornano in semifinale dopo due anni. Non solo, abbiamo assistito a un'altra partita ricca di gol tra due squadre che quando si incontrano fanno scintille: 15 reti complessive soltanto nelle ultime tre gare giocate.

TEMPO DI RIVINCITA - Non è però il momento di guardarsi alle spalle, anche perché domenica andrà in scena il terzo atto stagionale tra le due compagini. Due punti di differenza in classifica, 4 vittorie consecutive per i biancazzurri e 3 vittorie e due pareggi per i nerazzurri nelle ultime 5. Nella parte alta della classifica Atalanta e Lazio sono le due squadre più in forma e potrebbero dare nuovamente spettacolo. Stavolta per contendersi l’obiettivo Champions League.

Sezione: Copertina / Data: Gio 28 gennaio 2021 alle 19:15 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print