Genoa-Atalanta 1-2 (64' Muriel, 90'(+1) Criscito, 90'(+5) Duvan Zapata)

Gollini 6 - Poco impegnato ma sempre attento nel primo tempo. Ottima parata su Kouame a inizio ripresa, sul rigore di Criscito viene beffato per poco.
Toloi 6,5 - Guida la difesa con autorevolezza. Nel primo tempo si rende protagonista di una chiusura super sulla conclusione di Lerager, finita fuori, che altrimenti averebbe creato non pochi problemi a Gollini.
Djimsiti 6 - Molto bene nel primo tempo, quando utilizza fisicità e senso dell'anticipo per tenere lontani gli attaccanti del Grifone. Qualche errorino in più nella ripresa.
Masiello 6 - Posizionato sempre bene, prova in diverse occasioni a far ripartire la manovra nerazzurra con qualità. Perde Kouame in una situazione che rischia di diventare pericolosa.
Hateboer 5,5 - Spinge molto meno del solito e si vede pochissimo. Ma nella ripresa partecipa alla fase di spinta migliore della Dea, quella che culmina col vantaggio di Muriel.
Freuler 5,5 - Si vede poco a centrocampo, ma si sente comunque. Pensa a far legna lasciando l'iniziativa e la costruzione del gioco ai compagni di squadra.
Pasalic 5,5 - Fa qualche passo indietro rispetto al solito a livello di posizione in campo e non riesce ad incidere. Nel primo tempo manca l'appuntamento su invito di Ilicic, quindi perde un pallone ingenuo nel duello con Schone che rischia di creare parecchi problemi alla Dea. (Dal 56esimo De Roon 6 - Entra un po' titubante, rischiando qualcosa su Kouame e concedendo fallo. Serve l'assist per il 2-1 di Zapata).
Gosens 6,5 - Una spina nel fianco costante sulla fascia sinistra. Attacca tanto e sempre con qualità e anche in fase difensiva (soprattutto nel secondo tempo) regala un contributo importante.
Gomez 6 - Gioca molto più decentrato a sinistra rispetto al solito. Nel primo tempo le azioni partono tutte dai suoi piedi e regala al pubblico due strappi di livello. Perde però un po' di lucidità quando si tratta di concludere in porta.
Ilicic 5,5 - Parte benino, con una bella palla al centro su cui non arriva Pasalic. Ma la sua gara non è delle migliori, con diversi errorini tecnici e pochi spunti degni di nota. (dal 60esimo Muriel 6,5 - Entra, strappa sulla destra e segna dopo pochissimi minuti. Bravo a battere con freddezza il calcio di rigore, si fa male al ginocchio nelle battute conclusive del match).
Zapata 7,5 - Nel primo tempo mette in mostra uno strapotere fisico davvero imbarazzante, in certi frangenti. E' il più pericoloso della Dea e prova a sbattersi come bomber e come rifinitore. Nella ripesa conquista il rigore trasformato da Muriel e soprattutto regala i tre punti ai suoi con un gol tanto bello quanto importante al 95esimo.

Sezione: Il Pagellone / Data: Dom 15 Settembre 2019 alle 15:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print