Negli ultimi anni, dall'Inter di Roberto Mancini in poi, la squadra che prende meno gol ha sempre vinto il campionato. Con una eccezione, cioè la Juventus della scorsa stagione, quando i bianconeri hanno subito più dei nerazzurri, ma molto era cambiato nella seconda parte di stagione, quando la banda Sarri aveva perso la via maestra, con un differente modo sia di giocare che di racimolare punti. Per il resto chi prende meno gol, alla fine, riesce a mettere le mani sullo Scudetto.

Guardando la classifica attuale non può essere un caso che Inter e Milan hanno più o meno condotto lo stesso percorso, certamente per gol subiti, simile per quelli fatti. Eppure i nerazzurri spesso hanno avuto nella retroguardia il problema principale, considerata soprattutto la differenza della passata annata. Conte non prendeva mai gol ma convinceva ancora meno. Stavolta l'Inter convince a targhe alterne - in particolare contro la Juventus, un dominio - ma poi subisce troppi reti. I due punti dalla capolista sono sostanzialmente dovuti a questo fattore.

Poi ci sono Juventus e Napoli: i primi finiranno per rientrare giocoforza nella lotta Scudetto, i secondi sono a pezzi più per una questione nervosa che non tecnica. Sono due possibili outsider per la loro solidità difensiva (anche meglio delle milanesi) ma hanno troppi alti e bassi. La sensazione finora è che la Juve sia la più forte, ma debba ancora carburare fino in fondo, mentre gli azzurri sono acerbi. In un campionato che presenta insidie ed è certamente anomalo (tutti giocano ogni tre giorni, o quasi) potrebbe esserci una sorpresa finale. Va da sé che la Juventus, dopo il rientro di Chiellini in pianta stabile, abbia praticamente blindato il reparto difensivo, quello con più lacune nella prima parte di campionato.

Così è difficile non credere che gli uomini di Pirlo siano i candidati numero uno al primo posto. Perché, come quasi sempre accade, chi prende meno gol è destinato a mettere le mani sui trofei a fine stagione. Il Milan ha trovato in Tomori un'altra aggiunta ideale, l'Inter deve dare continuità. A quel punto la lotta Scudetto potrebbe diventare davvero molto interessante.

Sezione: Serie A / Data: Lun 08 febbraio 2021 alle 20:00 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print