Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta, è intervenuto in conferenza stampa dopo l'1-1 in casa dell'Udinese: "Da un po’ di tempo non ci capitava prendere gol subito all'inizio, anche se lo scorso anno rimontavamo. La partita poi era difficile, l'Udinese era molto concentrata, perdeva ancora un po’ di tempo, un po’ tanto. Non era facile rimontare, nel primo tempo abbiamo fatto bene, nel secondo si è giocato poco. La partita è stata parecchio spezzettata".

Il turnover?
"Stiamo giocando ogni tre giorni, sono tutte partite difficili. Oggi è stata un'altra battaglia, per noi sarà la quarta partita in dieci giorni, per il Milan sarà la terza in dodici. I cambi rispetto a Genoa sono stati Romero, Muriel, Miranchuk, parliamo di giocatori che possono giocare in ogni formazione".

Come valuta il risultato?
"Alla fine sono stati due pareggi contro due squadre che hanno la stessa necessità, vivono un momento simile. Hanno mirato al pareggio, se c’è una squadra che provava a vincere eravamo noi, Quando ci sono queste situazioni di classifica simili è normale. In questo periodo però si rimane troppo in terra, i giocatori poi si riprendono subito. Questo finisce per penalizzare molto chi cerca di fare risultato".

Ora c'è il Milan.
"Il coefficiente di difficoltà è più alto, incontriamo la prima in classifica. Chiudiamo il girone d'andata, che ci deve rendere soddisfatti. Oggi abbiamo 33 punti, siamo vicinissimi a Roma, Napoli, Lazio e Juve. Per noi è un bel traguardo".

Sezione: Altre news / Data: Gio 21 gennaio 2021 alle 11:30 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print