Va al Milan il derby della Madonnina, grazie alla doppietta di Zlatan Ibrahimovic che ha consentito ai suoi di arrivare al quarto successo consecutivo in altrettante gare di campionato. A nulla è valso il gol di Romelu Lukaku che non ha evitato il primo ko stagionale ad Antonio Conte.


PRIMO TEMPO - 45 minuti di puro spettacolo, con tante occasioni da gol e tre gol a San Siro. Doppietta di Zlatan Ibrahimovic nei primi 16 minuti, con lo svedese che ha prima fallito un calcio di rigore, ribattendo però in gol dopo la respinta di Handanovic, e successivamente ha raddoppiato sfruttando al meglio un grande assist di Leao che ha saltato secco D'Ambrosio prima di servire il numero 11 sul secondo palo. Un uno-due terribile per la squadra di Conte che ha però reagito al 29' con la rete di Lukaku: assist di Perisic e tocco semplice del belga a porta sguarnita.


PRESSING NERAZZURRO - A inizio ripresa gara emozionante come nel primo tempo, con le due squadre che hanno pensato più ad attaccare che a difendersi. Grande occasione per l'Inter al 60' con uno splendido cross di Vidal per Hakimi che tutto solo sul secondo palo non ha però impattato bene con la testa mandando a lato alla destra di Donnarumma. Tanti ribaltamenti di fronte nella parte centrale della ripresa, con occasioni da una parte e dall'altra.


RIGORE TOLTO DAL VAR - A un quarto d'ora dalla fine l'arbitro Mariani ha poi assegnato un calcio di rigore all'Inter per un fallo di Donnarumma su Lukaku ma la posizione del belga era irregolare e per questo motivo, dopo il consulto con il VAR, il direttore di gara ha fischiato il fuorigioco togliendo il penalty ai nerazzurri. Nel finale squadre stanchissime e gioco spezzettato, con l'ultima grande occasione capitata sui piedi dello stesso Lukaku che non ha però inquadrato la porta dopo un uno-due con Lautaro. Nessuna emozione poi fino al triplice fischio dell'arbitro che ha decretato la quarta vittoria consecutiva del Milan di Pioli, unica squadra a punteggio pieno.

Sezione: Altre news / Data: Sab 17 ottobre 2020 alle 20:10
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print