Josip Ilicic al Milan. La voce c’è, gira, e pare che sia tutt’altro che campata in aria, nonostante la legittima - e per certi versi dovuta - smentita da parte del responsabile dell’area tecnica dell’Atalanta, Giovanni Sartori. Il quotidiano Tuttosport analizza i vari aspetti della questione per capire la fattibilità di una eventuale operazione.

ETÀ E RAPPORTI - Le variabili sono tante. La prima è rappresentata dalla situazione tra Gasperini e il giocatore. Tra i due c’è stata tensione, ma anche qualche schiarita. Il futuro di Ilicic, dunque, dipenderà anche dal pensiero del Gasp. Il Milan, invece, deve capire fino a che punto può e vuole spingersi nell’ingaggio di giocatori “anziani”. Lo sloveno ha 33 anni e, un po’ come Ibrahimovic, non potrà giocare sempre. In caso di Champions, però, un altro calciatore di esperienza potrebbe far comodo a Pioli. L’ultima variabile è legata a Calhanoglu, o meglio, al rinnovo del giocatore turco: vederli nella stessa squadra, osserva Tuttosport, al momento appare poco plausibile. 

CARTELLINO - La pista Ilicic, comunque, rimane aperta. È stato il direttore sportivo Massara, che in passato aveva provato a portarlo a Roma, a riallacciare i contatti con il trequartista dell’Atalanta, ma una cosa è certo: i rossoneri, nel caso in cui l’affare dovesse realmente decollare, hanno intenzione di spendere il meno possibile per il cartellino.

Sezione: Calciomercato / Data: Ven 02 aprile 2021 alle 20:00 / Fonte: milannews.it
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print