Decollo in classifica per l'orchestra nerazzurra. Partita contro il fanalino di coda Crotone per la Dea e successo in goleada.

Match a due facce. Nella prima frazione, dopo esser passata in vantaggio con il solito centro dell'esterno goleador Robin Gosens, la squadra ha peccato di presunzione, con errori clamorosi sottoporta e poca concentrazione negli altri reparti, che han permesso ai calabresi di impattare il match e ritrovare fiducia.

Negli spogliatoi è presumibile che Gasperini si sia fatto sentire e nel primo quarto d'ora della ripresa, il potenziale offensivo bergamasco ha esondato, segnando tre reti con altrettanti marcatori diversi ed archiviando di fatto il match, dopo un'ora di gioco.

L'ultima mezz'ora è stata pura accademia e nella girandola dei cambi, il jolly lo pesca Miranchuk, andando a chiudere la gara con un sinistro favoloso. A partita finita lo sguardo è volato subito alla classifica. La giornata di campionato nel complesso si è rivelata favorevole, con due punti guadagnati sul Napoli e altrettanti recuperati sul Milan.

Sta di fatto che Lunedì, l'Atalanta si presenterà a San Siro al suo primo match scudetto della storia, dove se la vedrà contro la lanciatissima capolista Inter.
Sarà una partita importantissima anche in ottica Real Madrid, una sorta di pressure test ad otto giorni dal match di ritorno contro gli spagnoli. E' chiaro che un eventuale ennesimo successo, potrebbe realmente lanciare la squadra di Gasperini in orbita e si prospetterebbe un finale di stagione al cardiopalma.

Ed a Milano sarà curioso vedere, chi sarà colui che difenderà i pali della porta orobica. Le ultime due prestazioni di Sportiello son state molto positive e credo che si meriterebbe un ulteriore conferma anche alla scala del calcio, a discapito del titolare Gollini.

Sezione: Copertina / Data: Gio 04 marzo 2021 alle 10:45
Autore: Mister 'X'
Vedi letture
Print