Una vittoria fondamentale. L’Atalanta di Gian Piero Gasperini cala il poker nel secondo tempo del Gewiss Stadium contro il Napoli, giocando il solito calcio propositivo e con la consapevolezza di avere un giocatore formato Champions in rosa, ovvero Luis Muriel. Partita spettacolare da parte dell’attaccante colombiano autore dell’assist per Zapata e del terzo gol, una conclusione di potenza imparabile per Meret. Zidane nonostante le assenze ha confermato che la sua squadra sa giocare a calcio, ma visto il match col Napoli anche la Dea non se la passa male.

MURIEL SHOW - Prima il cross in area di rigore a pescare il connazionale, poi l’azione solitaria a scardinare la difesa azzurra con il passaggio ancora per Zapata e la conclusione dell’azione da parte di Gosens. Infine la terza rete, controllo e tiro potentissimo impossibile da prendere. Nell’ultimo periodo il colombiano ha avuto un’evoluzione incredibile e sembra aver trovato la giusta dimensione ed esplosività anche partendo dal primo minuto. Tanti i gol in stagione, 11 soltanto dal 20 dicembre in poi: da quel momento LM9 si è fermato soltanto in un paio di occasioni, ma visto il peso specifico dei gol Gasperini deve essere soltanto contento del colombiano. Prima dell’avventura nerazzurra Muriel non aveva mai segnato così tanto in campionato: 18 gol lo scorso anno, 13 in 20 gare nell’attuale stagione. Numeri confortanti sotto ogni punto di vista.

TESTA AL REAL - Il primo scoglio è stato superato. Ora la testa è proiettata a un Real non proprio galactico. La qualità e le caratteristiche non si discutono, ma l’Atalanta sa esprimere calcio anche nei momenti più critici. Le batoste contro il Manchester City e il Liverpool dovranno però servire da lezione: l'entusiasmo non deve sostituire il buon senso e l'organizzazione tattica. Sarà una gara spettacolare, indipendentemente dal risultato. Con un Muriel in questo formato tutto può accadere. Senza dimenticare Ilicic e le giocate di classe pronte a scardinare la difesa delle merengues.

Sezione: Copertina / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 22:00 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print