Hellas Verona-Atalanta 1-1 (50' Zapata, 58' Pessina)

Gollini 7 - Nel primo tempo non compie moltissime parate, nella ripresa diventa decisivo con un paio di interventi che salvano il risultato.

Toloi 6 - Nella prima frazione è stato uno dei più propositivi, compie un paio di chiusure difensive che evitano il peggio. Con la fatica e il caldo inizia a sbagliare con troppa frequenza la scelta.

Palomino 6 - Qualche sbavatura, nel complesso gioca una buona partita. Quando l'Hellas alza il pressing soffre come tutta la linea difensiva. (dal 69' Caldara 5.5 - Gasperini lo mette come ultimo uomo, ma nelle ripartenze del Verona rischia spesso).

Djimsiti 5.5 - Nulla da recriminare sul piano dell'impegno, Salcedo però lo tiene in scacco durante tutta la partita. Fa fatica, si vede soprattutto quando il Verona alza il ritmo per pareggiare i conti.

Hateboer 5 - Sbaglia tempi e modi come il compagno di reparto, probabilmente il risultato finale è frutto della mancata partecipazione dei due esterni offensivi.

Pasalic 5 - Un paio di inserimenti come sa fare lui, la mira oggi è meno precisa rispetto alla sfida col Brescia. Nel finale sbaglia la girata che avrebbe regalato i tre punti ai nerazzurri.

Freuler 6 - Sporca diverse linee di passaggio, quando c'è da aumentare il ritmo prova sempre a caricare i suoi. Spesso però predica nel deserto. (dal 78' De Roon s.v.)

Gosens 5.5 - Spinge parecchio, senza però trovare lo spazio giusto. Ci si aspetta sempre qualcosa in più da un giocatore in grado di segnare come un attaccante, ma la stanchezza si fa sentire. (dal 69' Castagne 5.5 - Non dà nessuna spinta in più, la buona prova difensiva del Verona non gli concede spazi).

Malinovskyi 6 - È l'unico che ci prova sempre, quando può prova a saltare l'uomo e tenta la conclusione. I tiri però sono meno pericolosi rispetto all'ultimo turno. (dal 78' Muriel s.v.)

Gomez 5 - Il turno di riposo gli è servito a poco: tempi di gioco sfasati e qualche azione forzata. I ricami non sono l'ideale in una partita intensa, lui non ci pensa tanto e si perde in qualche dribbling di troppo.

Zapata 7 - È una gara di forza e la vince nettamente. Sportellate, botte e fisicità: Gunter alza il livello, Duvan risponde presente e inizia a mettere i chili in più sulla bilancia, vincendo tutti i confronti. E ancora una volta trova il gol.

Gian Piero Gasperini 5 - I cinque cambi a disposizione vengono gestiti male, nel momento complicato non riesce a trovare la soluzione giusta per poter sfondare il muro gialloblù.

Sezione: Il Pagellone / Data: Sab 18 luglio 2020 alle 19:15
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print