In Serie A non accadeva che una partita non si giocasse per colpa della pandemia dalla famosa Juventus-Napoli. Questa volta, però, il rinvio ha assunto toni decisamente meno polemici. Confortata dalla maggiore semplicità di pianificare il recupero, che andrà in scena il 17 marzo, ma soprattutto spinta dalle indicazioni della ASL Torino (qui causa di forza maggiore senza troppe discussioni), è intervenuta la Lega Serie A: Torino-Sassuolo non si giocherà domani, ma appunto a metà marzo. Preoccupa l’andamento nel contagio nella rosa granata, legato anche al proliferare nel nostro Paese della temuta variante inglese del coronavirus. In bilico anche la successiva gara di campionato tra i piemontesi e la Lazio, in programma il 2 marzo: a oggi, nel gruppo squadra a disposizione di Nicola si registrano otto positività, di cui sette calciatori.

Tutto sarà legato ai risultati degli ultimi tamponi svolti: se saranno tutti negativi, è probabile che il Toro possa tornare ad allenarsi. Altrimenti, col contagio non ancora circoscritto, sarà complicato si possa scendere in campo contro i biancocelesti.

Sezione: Serie A / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 06:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print