Mercato finito ma anche tempo di programmi e di rinnovi. Juventus e Inter stanno valutando il futuro. A giugno ci sarà bisogno di intervenire in alcuni reparti e quindi serviranno le strategie giuste per non toccare il bilancio. Partiamo dai bianconeri. È evidente che per l’estate ci sono due priorità: il vice Morata e un centrocampista con le funzioni da regista. Per l’attaccante c’è da capire bene il profilo. Se andare su un giovane stile Scamacca oppure se puntare su un giocatore d’esperienza, alla Giroud tanto per intendersi, che a fine stagione tra l’altro lascerà il Chelsea a parametro zero. Per l’altro ruolo tutti gli indizi portano a Manuel Locatelli del Sassuolo, che ha fatto passi da gigante in questi ultimi due anni ed è decisamente il giocatore giusto che serve alla Juventus. Richiesta di partenza molto alta, per arrivarci probabilmente sarà necessaria una cessione importante. Più complicato puntare su uno scambio. L’evoluzione societaria ha inevitabilmente congelato i piani dell’Inter. In attesa di capire quali saranno gli scenari al momento si è bloccato il progetto che avrebbe dovuto portare all’assalto di De Paul e Musso. Con l’Udinese i colloqui erano particolarmente avviati ma adesso c’è stata una brusca frenata. Tutto congelato in attesa di capire cosa accadrà. Intanto è sempre più vicino il rinnovo di Simone Inzaghi con la Lazio. Il rapporto è destinato a durare. Il presidente Lotito ha pronto un contratto fino al 2024, altri tre anni insomma. Uno stipendio da 2,5 milioni di euro a stagione che prevede dei bonus a piazzamento in grado di alzare ulteriormente la cifra. È solo questione di tempo, anche perché l’allenatore vuole restare in biancoceleste e quindi la fumata bianca è dietro l’angolo. E anche in casa Fiorentina gia partita l’operazione per blindare Vlahovic. Il forte attaccante serbo sta trovando continuità, in questo campionato ha segnato 7 gol. Su di lui c’è già molto interesse. Il presidente Commisso è stato molto chiaro: Vlahovic non si tocca e soprattutto non è in vendita. E quindi ecco che l’obiettivo è riuscire a trovare l’intesa per allungare il contratto in scadenza nel giugno 2023. La Fiorentina è pronta ad accelerare. Difficilissimo invece trattenere a questo punto Milenkovic. A giugno I viola dovranno iniziare a prendere in considerazione eventuali offerte. Il Manchester United è pronto a farsi avanti.

Sezione: Calciomercato / Data: Sab 06 febbraio 2021 alle 01:00 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print