GELMI, voto 6
Non riesce a far nulla sulla conclusione vincente di Kallon, fino a quel momento non aveva mai corso grossi pericoli. Poi prova a metterci il guantone, ma Estrella lo trafigge per il 2-0 al quarto minuto di recupero. 

G. RENAULT, voto 5,5
Alti e bassi, impreciso in fase di disimpegno difensivo. Se la cava meglio quando sostiene la fase d'attacco. 

CITTADINI, voto 6
Sincronizzao con il compagno di reparto Scalvini, sempre puntuale negli anticipi. Vita dura per gli attaccanti genoani.

SCALVINI, voto 6
Partita disputata con la solita diligenza e presenza. Sempre in anticipo, Genoa letale con l'unico tiro della partita.

RUGGERI, voto 6,5
Ha gamba e mette al centro cross invitanti che non vengono mai raccolti in centro area. Sfiora il gol capolavoro su punizione nel primo tempo, Agostini toglie la palla dal sette. 

GHISLANDI, voto 6
Schierato come centrocampista offensivo di destra, sopra G. Renault. Buone interdizioni, poi è costretto a lasciare il campo per una botta alla caviglia sinistra. 

dal 72' DE NIPOTI, voto 6
Entra bene in partita, ha il compito di vivacizzare una fase d'attacco troppo sterile. 

GYABUAA, voto 6
Sull'azione che decide la gara, non riesce ad impedire la giocata di Kallon. 

SIDIBE, voto 5,5
Nella posizione di regista ha meno iniziativa e mostra meno fantasia, rispettto a quando gioca con più libertà d'offendere. I suoi avversari, nelle zone nevralgiche del campo, hanno la meglio. 

CORTINOVIS, voto 5,5
Da lui ci si aspetta qualcosa di più, ha bisogno di recuperare la miglior condizione al ritorno da titolare. 

VORLICKY, voto 7 - IL MIGLIORE 
Quando sterza sembra Ilicic, nella ripresa prende in mano l'Atalanta con giocate da genio e con una velocità di ripartenza impressionante. E' il più pericoloso, tra conclusioni e palle invitanti per il compagno di reparto Kobacki. Da solo, però non basta

KOBACKI, voto 5
Sbatte contro il muro dei difensori rossoblù, ha da pochi passi la palla del vantaggio ma sciupa calciando debolmente. 

ALL. BRAMBILLA, voto 5
Altro duro stop, contro un avversario non decisamente irresistibile. Se contro la SPAL ha dovuto alzare bandiera bianca, contro il Genoa poteva essere più cattiva nel fare la partita. La Baby Dea presentava oggi la formazione tipo, con gli innesti di Ghislandi e Cortinovis, oltre a Ruggeri col reparto d'attacco titolare. Nella ripresa crede in Kobacki, non in partita, ma non aveva ulteriori soluzioni se non  De Nipoti. Manca Panada, per fantasia ed iniziativa, Cortinovis ha bisogno di ritrovare il suo smalto congeniale.

Sezione: Il Pagellone / Data: Sab 06 marzo 2021 alle 14:55
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print