Curiosa riflessione del Corriere della Sera in edicola questa mattina. Il debutto di Toloi stasera al posto di Di Lorenzo è solo un assist per analizzare un aspetto che ha già permesso all'Italia di entrare nella storia della Nazionale: era dal Mondiale di Cile 1962 che gli azzurri non si presentavano in un torneo con un numero così elevato di oriundi: oltre al difensore dell'Atalanta ci sono infatti Emerson Palmieri e Jorginho, due italo-brasiliani. E pensare che quando nel 2015 Conte chiamò Eder e Vazquez solo una voce si alzò forte e chiaro ed era quella dell'attuale ct: "La Nazionale deve essere italiana. Chi non è nato in Italia, anche se ha dei parenti, credo non lo meriti. E' la mia opinione". Oggi l'ha cambiata

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Mer 16 giugno 2021 alle 16:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print