Nuovo attacco del presidente de LaLiga, Javier Tebas, contro la Superlega europea: "Non dobbiamo nasconderci. Non dobbiamo aver paura del politicamente corretto per difendere i principi che sono in grave pericolo come la meritocrazia", ​​ha detto nel suo discorso di apertura al meeting del Club Advisory Platform, organizzato dalla European Leagues. Tebas avverte: "Il concetto di Superlega non è morto, la stabilità economica del calcio europeo è in discussione".

E ancora: "Quello che mi infastidisce di più è che pensano che siamo stupidi, ingenui. Giocano con il nostro silenzio, con il nostro politicamente corretto. Non siamo ingenui in questa battaglia" ha dichiarato Tebas, che ha esortato a non arrendersi: "Dobbiamo avere un atteggiamento fermo".

Sul comunicato congiunto di Juventus, Real Madrid e Barcellona, Tebas risponde: "I tre naufraghi di questo progetto sostengono ancora l'insostenibile, anche se la nave è mezza affondata e stanno ancora dando lezioni sul fatto che il calcio possa andare in rovina o meno" e ancora: "Il fatto che abbiano vinto più titoli non significa che siano più intelligenti. Non andremo in rovina, signor Pérez, non andremo alla rovina signor Laporta, non andremo alla rovina signor Agnelli".

Sezione: #SuperLega / Data: Gio 27 maggio 2021 alle 19:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print