L'Atalanta, dopo l'eliminazione contro il Real Madrid in Champions League, è chiamata a voltare subito pagina, dopo l'amara sconfitta, contro un avversario molto ostico che già si è imposto all'andata contro i nerazzurri. In vista della sfida del Bentegodi, contro l'Hellas Verona di Ivan Juric, non preoccupano le condizioni fisiche del tedesco Robin Gosens (problema all'adduttore), nessuna lesione per l'esterno tedesco ma non dovrebbe essere rischiato contro gli scaligeri, prima della sua chiamata con la nazionale tedesca.

In casa nerazzurra l'emergenza esterni, ormai, è d'attualità considerati i forfait di Hans Hatebor e Bosko Sutalo, che proseguono il loro programma di recupero a Zingonia. Al posto di Gosens, sempre che Gasperini non lo rischi, non escludiamo che possa lanciare dall'inizio l'esterno destro della Primavera di Brambilla, da tempo ormai aggregato alla prima squadra, Davide Ghislandi con Joakim Maehle impiegato sulla sinistra.

Ghislandi, nelle ultime apparizioni con i pari età, ha dimostrato di esser in forte crescita e condizione e potrebbe essere una soluzione che il tecnico atalantino possa prendere in esame sullo stesso livello di Matteo Ruggeri. A destra il Verona ha la forza di un certo Faraoni e, sicuramente, Gasperini dovrà tenerne conto ed ecco che Maehle, su quella corsia, potrebbe di certo disinnescare uno degli uomini di riferimento degli scaligeri. 

Sezione: Zingonia / Data: Sab 20 marzo 2021 alle 00:50
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print