"Una grande impresa". Anche Angelo Domenghini, indimenticabile ex dell'Atalanta si complimenta con la squadra di Gasperini che è approdata agli ottavi di Champions. "Ieri sera con lo Shakhtar ha giocato un bel calcio e poi è stata anche agevolata dall'espulsione", dice a TMW. "Ma la squadra propone un gioco offensivo e sa difendersi nei momenti giusti. Ha vinto meritatamente 3-0".

Alla fine che cosa emerge analizzando l'Atalanta?
"Mi piace sottolineare l'entusiasmo che sta accompagnando la squadra. Ad a
spettare il ritorno della squadra c'erano duemila persone. C'è una grande atmosfera intorno all'Atalanta"

Gasperini meglio di Conte?
"Difficile dirlo, certo chi vince ha sempre ragione, soprattutto in Italia. Magari all'estero c'è meno esasperazione. Di sicuro, Gasperini merita un dieci e lode perché sono ormai quattro anni che la squadra è nelle prime quattro-cinque posizioni. C'è un lavoro profondo, che porta alla selezione di giocatori ben precisi che magari altrove non andrebbero bene ma che nell'Atalanta risultano indispensabili. In questa squadra tutti rendono al massimo".

E adesso che cosa è preferibile aspettarsi come prossimo avversario in Champions?
"Probabilmente ai bergamaschi toccherà una big. Ma l'Atalanta può battere chiunque, anche il Liverpool. Non ha limiti, gioca un calcio offensivo e difensivo. Non perde palla, il grosso vantaggio è che sbagliano davvero poco. Giocano a memoria e la vera forza sono gli esterni, a destra e a sinistra. In mezzo al campo si fanno valere e marcano a uomo".

Sezione: Altre news / Data: Gio 12 Dicembre 2019 alle 16:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print