Torna subito in campo la Lazio, reduce dal successo per 0-2 all'esordio contro il Cagliari. Domani all'Olimpico arriverà l'Atalanta (ore 20.45) e sarà subito uno scontro diretto per le zone alte della classifica. Inzaghi ha parlato dei temi della partita nella consueta conferenza stampa della vigilia a Formello.

Che risposte si aspetta dalla gara con l'Atalanta?
"Sappiamo il valore dell'avversario, l'Atalanta è una squadra che conosciamo bene. Sono sempre state sfide intense e belle da giocare. Stiamo facendo un ottimo cammino da anni".

Soddisfatto dal mercato?
"Per tutti gli allenatori adesso il mercato dà qualche turbolenza, vogliamo che finisca presto. Adesso la società sta cercando di lavorare per soddisfarmi: avremo tante partite e siamo in ritardo. Dopo la partita con l'Inter e la sosta, avrò la squadra al completo".

Sarà una partita simile alle ultime con l'Atalanta?
"Ci saranno due squadre organizzate, ognuna con la propria metodologia. Con l'Atalanta è sempre successo di tutto, dallo 0-3 al 3-3, al match di ritorno, poi la finale di Coppa Italia. L'Atalanta 45 giorni fa si stava giocando il meritato accesso alla semifinale, non dobbiamo dimenticarlo".

Meglio essere più aggressivi o attendisti domani?
"Dipende dai momenti, dovremo essere intensi come loro. Avremo davanti un avversario organizzato, non semplice da affrontare".

L'Atalanta contro la Lazio sembra essere sempre più motivata...
"Non posso sapere cosa faranno loro. Io so che la Lazio ha cercato di recuperare le energie mentali. Ieri ci siamo allenati discretamente, abbiamo la rifinitura di oggi e mi auguro che faremo una grande partita".

Marusic sulla corsia mancina è una soluzione adottabile solo in caso di emergenza?
"In tutti questi anni l'ho sempre apprezzato molto. Oltre ad avere grandi qualità, è un bravissimo ragazzo. Il suo percorso è stato rallentato da alcuni infortuni, ora sta bene e sabato ha fatto una grande partita come gli altri compagni".

Tanti giocatori hanno fatto ricredere i tifosi. A Roma si esagera con le etichette frettolose?
"È così nel mondo del calcio, dobbiamo essere tutti obiettivi e aspettare che i giocatori si inseriscano in nuovi contesti".

Gli indisponibili?
"Dovremo valutare la situazione di Bastos. Luiz Felipe è ancora out, poi nei prossimi giorni aggregheremo i nuovi".

Con Hoedt e Pereira il mercato è chiuso o può esserci spazio per qualcos’altro?
"Penso sia chiuso, ma adesso la mia attenzione è sull'Atalanta. Pereira? È un giocatore importante che può alternarsi tra la zona di centrocampo e il ruolo di seconda punta. Dovrà inserirsi in un gruppo collaudato, siamo fiduciosi".

Sezione: Altre news / Data: Mer 30 settembre 2020 alle 05:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print