Notti del genere sono un privilegio, soprattutto per una debuttante. Il countdown sta per scadere, mancano pochi giorni ad una delle partite più importanti della storia dell'Atalanta: i nerazzurri di Gian Piero Gasperini non sono chiamati ad un'impresa (quasi) impossibile, ma hanno l'obbligo di provarci. Non è mai facile raggiungere un obiettivo simile, soprattutto per chi ha ambizioni differenti rispetto ai top club: non è comunque il momento di tirarsi indietro, un'edizione così della Champions capita una volta nella vita.

PSG, quante assenze - Gasperini dovrà fare a meno di Gollini e Ilicic: il portiere nerazzurro si è fermato a causa della lesione al legamento, lo sloveno è ancora alle prese con i guai personali. Due assenti di lusso, ma anche la compagine parigina dovrà fare a meno di diversi elementi importanti: proprio per questo motivo la Dea dovrà provarci fino alla fine, le condizioni per far bene ci sono e non saranno facilmente riproducibili nella prossima stagione. Inoltre il tabellone sorride agli orobici anche per eventuali impegni futuri.

Sogno di una notte di piena estate - Il titolo della famosa commedia di Shakespeare era differente, ma tra intrecci e amori possiamo benissimo adattarlo a questa squadra. Il sogno è vivo, anche perché immaginare ad occhi aperti non costa nulla. In campionato i nerazzurri ci hanno provato, ma non hanno portato a casa il risultato sperato. A Lisbona nelle peggiori delle ipotesi si giocherà una sola gara, ma per arrivare fino in fondo ne servono due. Le ultime due imprese per sognare in grande, nonostante un pronostico che rema contro. Almeno per il momento.

Sezione: Altre news / Data: Lun 10 agosto 2020 alle 12:37
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print