Il ds dell'Atalanta Giovanni Sartori, in un'intervista rilasciata a 'La Gazzetta dello Sport, si è confidato riguardo alla propria strategia di mercato e il lavoro di scouting, nonostante le difficoltà dovute alla pandemia. "Non sono un grande amante dei video - mette in chiaro Sartori -, per esempio se si sta seguendo un difensore allo stadio, lo guardi sempre, anche in fase di non possesso, noti come accompagna l’azione e come accorcia e questo in tv non si può assolutamente notare. Sono consapevole che oggi è differente, i nostri osservatori arrivano a guardare anche tre partite in un giorno in sei ore". 

LO STAFF DELLA DEA - "Per la prima squadra siamo una quindicina di operatori, non ci sono stati tagli e siamo sempre gli stessi". 

LE SCELTE DI MAEHLE E KOVALENKO - "Gli ultimi due acquisti dell'Atalanta sono stati presi, perchè osservati da circa due anni - rivela il Responsabile di mercato nerazzurro -, e li abbiamo visti dal vivo. Ai giorni d'oggi ritengo non semplice spendere 10 milioni per un calciatore guardandolo solo in video, anche se dire che sono utili e aiutano tanto. Ultimamente son tornato a vedere alcune partite, è come tornare a vivere". 

Sezione: Calciomercato / Data: Ven 19 febbraio 2021 alle 00:15
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print