Un gran pareggio. L'Atalanta di Gian Piero Gasperini mostra i muscoli contro la Juventus e strappa un punto importantissimo in casa dei bianconeri: primo tempo di sofferenza, ripresa di qualità e quantità, con un nuovo modulo e diverse pedine che hanno saputo reagire al momento altalenante. Gran gol di Freuler e prestazione d'applausi di tutta la difesa, senza dimenticare Pessina e Malinovskyi. In campo si rivede anche il Papu Gomez dopo i malumori evidenziati a colpi di post Instagram: buona prestazione da parte dell'argentino, ma i rapporti col Gasp restano tesi.

GRAN PUNTO - Il primo tema di giornata riguarda il campo. Il pareggio ottenuto contro la Juventus ha il sapore di una vittoria buttata, soprattutto per quei 15 minuti della ripresa in cui i nerazzurri hanno messo alle corde la squadra di casa. Parola d'ordine personalità: gli orobici sono tornati a giocare in attacco con il piglio dei vecchi tempi. Nel complesso il punto strappato all'Allianz Stadium permette a Zapata e compagni di poter affrontare la Roma con maggiore tranquillità, allontanando obblighi e pressioni. In un momento simile meglio evitare di mettere ulteriore carne al fuoco.

PAPU IN CAMPO, MA NELLA RIPRESA - Titolare sì, titolare no. Alla fine Gasperini ha sfogliato la margherita e ha deciso: Papu parte dalla panchina. L'argentino sembrava destinato ad altri 90' di esilio, ma alla fine il tecnico nerazzurro è rimasto coerente con le parole della vigilia: "Penso a ciò che è meglio per la squadra e cercherò di schierare la miglior formazione possibile". Detto-fatto, il numero 10 è entrato al 53' al posto di Pessina, giocando una buona gara e aumentando la qualità in mediana. Nessun gol - anche se appena ha avuto lo spazio ha calciato in porta senza pensarci due volte -, ma un bel carico di malinconia ad accompagnare il tutto. Tra inno della Juve cantato tra i denti e mancata esultanza al momento del gol, i segnali per il futuro non fanno ben sperare.

RAPPORTI TESI - Al momento la pace resta armata. Martedì l'incontro con la presidenza, poi la partenza per Torino: le sensazioni che filtrano non sono positive, molto probabilmente si andrà avanti fino alla sfida col Bologna per poi tirare le somme e capire quali saranno le decisioni. La volontà del Papu Gomez al momento non cambia, a gennaio l'argentino chiederà la cessione. Ancora qualche settimana, poi capiremo quale sarà il futuro del Diez nerazzurro. Al momento i rapporti restano tesi, ma nel calcio tutto è possibile.

Sezione: Copertina / Data: Gio 17 dicembre 2020 alle 10:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print