Luciano Moggi su Libero: “Allegri in 4 giorni è passato da stratega a mister “bollito”. Dopo la Lazio si disse e si scrisse di una Juve rinata, con Allegri nel ruolo di stratega perché aveva saputo incatenare Luis Alberto e Milinkovic e aveva costretto alla resa la pattuglia “sarriana”, senza tenere conto che quando alla Lazio manca Immobile viene meno quella parte di squadra deputata a mandare in rete la palla. È bastata la sconfitta col Chelsea (4-0), dopo appena quattro giorni, a far cambiare l’opinione sulla Juve: Allegri è stato tacciato da “bollito”, lo scettro di stratega passato nelle mani di Tuchel, con la squadra bianconera, secondo i più, tutta da rifare. Juve e Atalanta se la vedranno tra di loro all’Allianz e sembra quasi uno spareggio per la quarta posizione di classifica: meglio al momento la Dea della Juve, anche se si profila un pareggio."

Sezione: Interviste / Data: Sab 27 novembre 2021 alle 13:10
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
vedi letture
Print