Una Caporetto di grosse dimensioni. Copenaghen e Zagabria distano poco più di 1100 km, ma la differenza fra Champions ed Europa League appare incolmabile. Grande partita della Dinamo che travolge per 4-0, con un Orsic in forma smagliante, la malcapitata Atalanta. Il problema, più che tecnico, è di testa.

NENAD BJELICA 8,5 - Cambia completamente l'assetto della sua dinamo, inserendo Dilaver a galleggiare fra difesa e centrocampo, almeno fino all'1-0. Poi si mette dietro, attende l'avversario e, con il più italiano dei contropiedi, va a segno per altre tre volte. Di solito giocava 4-1-4-1 o 4-3-3, stavolta opta per una difesa a tre per specchiarsi sull'Atalanta. E la vince largamente, probabilmente con la miglior prestazione della Dinamo negli ultimi 40 anni.

GIAN PIERO GASPERINI 4,5 - Le giornate no capitano anche ai migliori. Negli ultimi anni lo è certamente stato, senza timor di dubbio. Stavolta la sua squadra è lenta, subisce l'impatto con il Maksimir e con la Champions. Prova a fare qualcosa, ma cambia quando è troppo tardi: Malinovskyi e Pasalic sono buoni correttivi, ma andavano fatti prima. O forse, qualunque fosse oggi la tattica, sarebbe stato tutto uguale.

Sezione: Altre news / Data: Mer 18 Settembre 2019 alle 23:40 / Fonte: tuttomercatoweb.com
Autore: Redazione TA
Vedi letture
Print