Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha commentato ai microfoni della Rai la vittoria contro la Lazio e l’approdo in semifinale di Coppa Italia: “E’ stata una gara avvincente, bellissima per certi aspetti. Siamo partiti bene, poi sull’1-0 abbiamo un po’ smesso di giocare, sbagliando tanto. Quando la Lazio ha ribaltato il risultato abbiamo ripreso a giocare. Il rosso a Palomino sembrava avesse complicato tutti, ma siamo venuti fuori sbagliando anche un rigore. Gli ultimi 10’ è stata una grande esercitazione difensiva. Adesso siamo in semifinale ed è un ottimo traguardo".

Quali differenze con la gara di campionato del prossimo weekend?
“Le squadre sono queste al di là di qualche cambio. Le mentalità sono queste, con due squadre che fanno gol”.

Un regalo per il mio compleanno?
“Anche quello di sabato è stato bello. Averla vinta in 90’ in inferiorità numerica vuol dire che abbiamo speso molto ma recupereremo”.

L’importanza di Muriel?
“Volevamo sfruttarlo soprattutto in vantaggio, ma abbiamo perso troppi palloni. Eravamo apprensivi e abbiamo buttato via qualche pallone di troppo”.

De Roon e Freuler?
“Sono due giocatori determinati e molto apprezzarti. Spesso si guarda di più gli attaccanti che determinano i risultati, ma in molti conoscono il loro valore”.

Come si trasformano i difensori in attaccanti?
“Merito loro che hanno qualità tecniche e fisiche oltre che quelle difensive. Per questo sanno farsi apprezzare anche in area avversaria. Oggi ci portano assist e gol a dimostrazione di una grande crescita”.

La vittoria di oggi ripaga la finale di due anni fa contro la Lazio?
“Quella era la finale e l’errore su Bastos è stato pesante. Oggi siamo rimasti in dieci con qualcosa da ridire ma siamo riusciti a vincere lo stesso”.

Sezione: Altre news / Data: Mer 27 gennaio 2021 alle 21:00 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print