Il tecnico dell'Atalanta Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta, è così intervenuto in conferenza stampa per analizzare la sfida contro la Lazio. "La vittoria di stasera non è stata una rivincita. Questo è un quarto di finale, ma è una bella soddisfazione per come è maturata la vittoria. Abbiamo segnato, poi abbiamo smesso di giocare e la Lazio è andata in vantaggio. Poi è arrivato il nostro pareggio, nella ripresa la partita era aperta. L'espulsione sembrava aver compromesso tutto, ma invece abbiamo trovato il gol. Abbiamo sbagliato il rigore che ci ha messo nella condizione di dover difendere negli ultimi minuti. Abbiamo portato a casa il risultato. Intanto siamo in semifinale, poi vedremo Napoli-Spezia. Noi dobbiamo ancora andare avanti, siamo contenti di giocarcela. Man mano che si va avanti diventa un traguardo per tutti".

La partita di stasera può essere la base per la gara di domenica?
"È vero, storicamente le partite tra noi e loro in campionato sono sempre state ricche di gol. Devo dire che i risultati sono sempre stati buoni, tranne nella finale del 2019. Sarà un altro tipo di partita, anche perché è un'altra competizione. Arriviamo con grande entusiasmo, cercheremo di ripeterci".

Malinovskyi e Miranchuk le hanno dato i segnali giusti?
"Hanno fatto una buona partita, poi con l'uomo in meno le cose sono cambiate. Sono due ragazzi che si mettono a disposizione".

Manca qualcosa a questo organico?
"L'importante è recuperare Pasalic e Hateboer. Pur giocando con tanta frequenza riusciamo ad avere una buona tenuta. Il gruppo è solido è forte. Quando devi aggiungere devi aggiungere qualcosa di straordinario. Non dipende da me, dipende dal mercato. Non so quali possano essere le possibilità, ma non opero io sul mercato".

Sezione: Altre news / Data: Mer 27 gennaio 2021 alle 20:15 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print