Ex giocatore, di ruolo centrocampista, Dario Marcolin ha bisogno veramente di poche presentazioni. Cresciuto nel vivaio della Cremonese vanta una carriera con tante soddisfazioni (specialmente con la maglia della Lazio, con cui ha vinto due volte la Coppa Italia e una volta lo Scudetto), nella quale non si è negato nemmeno l’esperienza all’estero (in Inghilterra, con la maglia del Blackburn, ndr.). Appesi gli scarpini al chiodo, dopo aver giocato anche a calcio a cinque, è ormai da qualche anno commentatore tecnico, ruolo che ha svolto prima per Sky Sport e, dal 2018, per DAZN al fianco di Diletta Leotta.

Ad agosto ci saranno ancora da giocare Champions ed Europa League. Pensi che le italiane avranno le loro chance?
“Vincere una competizione europea è una cosa lunga e difficile durante una stagione normale e lo sarà anche ad agosto. Pur giocando ogni tre giorni, è complicato fare dei pronostici o farsi delle aspettative perché non sai a che livello sono le altre squadre. Di certo sarà una competizione nuova, con partite a raffica e giocata al caldo. Non saprei davvero dire chi può vincere. Mi è capitato anche di vedere il Barcellona, ma faccio fatica pure a dare una valutazione su Messi. Dipenderà tanto dallo stato di forma a cui arrivano ad agosto. Per ora ho visto un Manchester City veramente in palla mentre tra le italiane l’Atalanta secondo me può addirittura essere la squadra maggiormente in grado di fare la differenza".

Sezione: Altre news / Data: Lun 13 luglio 2020 alle 09:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print