Fonseca, aspettando Smalling, si gode una linea di centrali (la più giovane della Serie A) con tanti margini di miglioramento e che lascia ben sperare soprattutto dopo l’esordio di Kumbulla con la Juve. I riflettori, però, si stanno accendendo su un altro dei tre difensori scesi in campo domenica all’Olimpico. Stiamo parlando di Ibanez, sul quale la Premier sembra essere vigile in queste ultime ore di mercato. Il Leicester, dopo Under, ha provato a chiedere informazioni a Trigoria, trovando però un muro alto almeno 40 milioni.

L’ex Atalanta, almeno in questa finestra di mercato, non sarà ceduto e pensare che neanche sette mesi fa era considerato una quarta scelta da Fonseca. Ibanez, infatti, era arrivato nella Capitale come vero oggetto del mistero visti gli appena 20 minuti disputati con Gasperini tra Champions League e Serie A. Poi il prestito a 18 mesi con obbligo di riscatto alla Roma, ma senza mai scendere in campo fino allo stop del campionato per pandemia. Post lockdown, però, le gerarchie cambiano. Fonseca vara la difesa a 3 e Ibanez diventa un titolare pressoché inamovibile. Delle 13 partite disputate ne salta solo tre (di cui due per infortunio). La nuova stagione anche riprende sulla falsa riga del finale della precedente. Centottanta minuti contro Verona e Juventus diventando il terzo giocatore per recuperi in Serie A (25). Insomma, una crescita continua che non è passata inosservata e non solo a Fonseca e se dovesse continuare così diventerà difficile trattenerlo a Roma.

Sezione: Calciomercato / Data: Mer 30 settembre 2020 alle 10:22
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print