Quanto credito ha Zinedine Zidane nei confronti del Real Madrid? Dopo avere vinto tre Champions League - e la Liga dell'anno scorso - dovrebbe essere pressoché infinito. Invece se non avesse passato il turno nel girone dell'Inter, probabilmente, sarebbe finito nel dimenticatoio dei senza squadra, perché i Galacticos non possono stare senza vincere. O comunque senza competere ad altissimi livelli. Poi però la vittoria contro il Borussia Moenchengladbach ha messo a posto le cose, quella contro l'Atletico Madrid ha permesso di accorciare il gap con la testa della classifica alla Liga a 6 punti virtuali (ora due, ma con i Colchoneros con due partite in meno) ma c'era stato un momento in cui il Real poteva essere fuori da tutto già a dicembre.

Il Real Madrid è in un momento di grande rivoluzione con la possibilità che tutto quanto si sciolga come neve al sole. L'addio di Cristiano Ronaldo non è ancora stato assorbito fino in fondo, con Benzema che sta assurgendo a migliore giocatore delle merengues, ma senza avere una competitività internazionale. Certo è che nelle sfide a eliminazione diretta qualcosa cambia. Invece l'Atalanta dovrà trovare un nuovo equilibrio dopo l'addio - sempre più vicino - di Alejandro Gomez, al netto di quanto speso per Maehle. Qualcosa verrà fatto per supportare, però è evidente che la coperta attualmente è corta per il nuovo 3-5-2 di Gasperini.

Sezione: Champions League / Data: Mar 19 gennaio 2021 alle 11:00 / Fonte: tmw
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print