Il Milan fatica sulla corsia di destra. Fin qui oltre a Calabria, l'ex atalantino Conti ha deluso da quando si è trasferito in rossonero, infortunio a parte.  Le performance di Andrea Conti (26) non hanno convinto a pieno, in una piazza che di certo è molto esigente. Al Milan non si è ancora visto il giocatore che ha stregato Bergamo e l’Atalanta. E proprio da Bergamo le prestazioni del terzino lecchese e frutto del fertile vivaio di Zingonia, non sono mai state trascurate e di certo nulla è lasciato al caso, soprattutto quando in quest'ottica si parla di mercato.

Secondo quanto esaminato da TuttoAtalanta.com, nel caso dovesse partire Castagne, oltre ai nomi già vociferati (Giannoulis del Paok Salonicco e Maehele del Genk), si valuta il futuro di Andrea Conti, in quella che potrebbe essere un'altra operazione di rivalutazione del terzino, la stessa adottata per Mattia Caldara.

Conti, dal 2015 al 2017 con la Dea aveva collezionato 47 presenze e ben 10 reti e grazie all'Atalanta centrò anche la Nazionale maggiore, quando fu convocato dal CT Gian Piero Ventura il 5 settembre 2017, giocando da titolare nella partita Italia-Israele (1-0) disputata a Reggio Emilia.

MILANO - 18/03/2018 - CAMPIONATO DI CALCIO - SERIE A - MILAN - CHIEVO VERONA - ANDREA CONTI IN PANCHINA - FOTO DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
MILANO - 18/03/2018 - CAMPIONATO DI CALCIO - SERIE A - MILAN - CHIEVO VERONA - ANDREA CONTI IN PANCHINA - FOTO DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS © foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Sezione: Esclusive TA / Data: Mar 21 aprile 2020 alle 00:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print