La coperta è corta sugli esterni. Gli acciacchi imprevisti di Robin Gosens e Hans Hateboer hanno messo in risalto quanto e come il lavoro degli esterni dell'Atalanta, col gioco di Gasperini, siano decisamente fondamentali. L'uscita di Castagne (Leicester) non è stata rimpiazzata a dovere, o come ci si aspettava. Secondo quanto appreso da TuttoAtalanta.com, considerato il rendimento non performanente e lontano dalle attese nerazzurre sia di Depaoli che di Mojica, oltre al lungodegente Piccini, hanno catalputato lo staff di mercato della Dea a pensare a come è meglio intervenire appena possibile. Ieri c'è stato il debutto del giovane Matteo Ruggeri, ma l'Atalanta ha il dovere di guardare con occhi importanti in vista dei tre impegni in cui è impiegata: campionato, Champions e Coppa Italia. 

LAZOVIC SUL TACCUINO - L'obiettivo, per qualità e prezzo, porta il nome dello scaligero Darko Lazovic (30) dell'Hellas Verona, che Gasperini ben conosce dai tempi del Genoa, e che può ricoprire per attitudine anche entrambe le corsie di centrocampo. Lazovic, tra i titolari di mister Juric, ha già segnato un gol in campionato ed è tra i protagonisti dell'ottimo avvio di stagione del club veronese. 

Sezione: Esclusive TA / Data: Lun 09 novembre 2020 alle 13:45
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print