Nato a pochissimi minuti dallo Stadio di Bergamo, dove ci andava a piedi come raccattapalle vive ancora come un ricordo incredibile quel «gol di Tiribocchi in una partita contro il Torino» in Serie B, mai avrebbe immaginato che l'Atalanta, squadra che ha sempre tifato da bambino, potesse arrivare oggi così in alto. La generazione del 2001, quella di cui è capitano con le trafila delle giovanili di Zingonia, e ora capitano della Primavera di Massimo Brambilla, Alessandro Cortinovis: "Contro il Real? Solo alla PlayStation... Nei videogiochi mi sono divertito a costruire la nostra squadra dei 2001 dell’Atalanta provando ad affrontare i big".

Il giovane talento nerazzurro, si è così confidato, in una lunga intervista rilasciata a "La Gazzetta dello Sport", nello speciale Atalanta-Real Madrid: "Se si pensa a un top club europeo, il Real Madrid è uno dei primi nomi che viene in mente - dice Cortinovis -, se potessi stringere la mano ad uno di loro, senz'altro Isco. Questa doppia sfida è un orgoglio per noi nati a Bergamo. E' capitato a livello giovanile (Under 16, Trofeo Scirea - ndr) affrontare squadre come Real e Barcellona, fa sempre un certo effetto vedere certe maglie". 

© Riproduzione riservata 

Sezione: Primavera 1 / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 07:45
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print