L'Assemblea di Lega Serie A di ieri ha deciso di... non decidere. A confermare che la scelta sul passaggio dagli 8 ai 10 slot per gli orari della nuova Serie A non è stata presa, è stata la frase del presidente Dal Pino all'uscita: "L'Assemblea non ha preso decisioni su questo", ha detto. Tutto rinviato alla prossima settimana, come si legge nel comunicato ufficiale della Lega al termine di un pomeriggio infuocato. Tra i tanti argomenti all'ordine del giorno il più importante per il pubblico e gli appassionati era quello relativo ai 10 orari diversi per le 10 gare di Serie A a partire dalla prossima stagione e dalle 19 società votanti (Salernitana esclusa) erano arrivati 13 sì, ma poi la stessa votazione è stata revocata. E i club di Serie A hanno deciso di posticipare la questione, dandosi appuntamento alla prossima settimana.

Il caso Salernitana ha animato la riunione: toni accesi tra il presidente della Lazio Claudio Lotito e il numero uno della Lega Calcio Paolo Dal Pino. Il caso Salernitana ha fatto molto discutere, con il club granata ancora legato a Lotito e dunque non invitato all'assemblea di oggi anche su indicazione della FIGC. Senza dimenticarsi del fatto che Lotito è formalmente squalificato per il caso tamponi e dunque poteva partecipare solo a una parte dei temi e delle votazioni. Lo stesso Lotito è però intervenuto a inizio assemblea dichiarando di voler mandare a monte la riunione a causa del mancato invito della Salernitana. Dal Pino è intervenuto spiegando al presidente laziale che data la sua squalifica e il fatto che fosse presente formalmente solo con patron biancoceleste, non potesse agire per condizionare l'assemblea in merito a temi legati al club campano.

Sezione: Serie A / Data: Mar 08 giugno 2021 alle 08:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print