Silvestri 6,5 - Sulle tre reti dell'Atalanta ha ben poche colpe, visto che si tratta di un eurogol di Malinovskyi, di un rigore di Muriel e di un tiro ravvicinato di Malinovskyi. Per il resto si fa trovare pronto, soprattutto sul Papu Gomez e sulle sue conclusioni dal limite dell'area.
Rrahmani 5,5 - Per larghi tratti è il migliore della retroguardia scaligera, o almeno quello che regala maggiore sicurezza. Ma nella ripresa soffre particolarmente gli affondi palla al piede di Gomez.
Dawidowicz 5 - Gioca una partita attaccato a Luis Muriel. Soprattutto nel primo tempo, è l'ombra del colombiano e lo limita spesso e bene nella giocata. Sulla rete di Malinovskyi poteva muoversi prima e meglio, lascia i suoi in 10 all'84' con un secondo giallo ingenuo e inutile a centrocampo.
Bocchetti 5,5 - A inizio partita è bravo come tutta la difesa a tenere alta la linea e pressare subito i portatori di palla nerazzurri. Sulla rete di Malinovskyi forse poteva alzarsi prima per chiudere al pari di Dawidowicz, ma il gesto tecnico dell'ucraino è stato davvero fulmineo. Ammonito, Juric lo lascia negli spogliatoi all'intervallo. (dal 46' Empereur 6 - Entra a inizio ripresa e non fa rimpiangere il compagno di reparto, anzi. Mette lo zampino nel secondo vantaggio dei suoi anticipando Malinovskyi e lanciando di fatto il contropiede per il gol).
Faraoni 5,5 - Gara dai due volti. Perché spinge tanto e bene sulla destra e manda in porta Di Carmine da fallo laterale, salvo poi atterrare ingenuamente Castagne regalando così il rigore del 2-2 alla Dea.
Veloso 6 - Torna in cabina di regia e al solito dirige il traffico, dettando tempi e giocate dei suoi. A volte va un po' in difficoltà dal punto di vista del dinamismo, ma sopperisce bene con l'esperienza.
Amrabat 6 - Altra buona prova dal punto di vista dell'intensità e del dinamismo. Nel primo tempo è ovunque, nella ripresa si vede meno ma è sempre prezioso in entrambe le fasi.
Lazovic 6,5 - Solita corsa, solita qualità palla al piede. Decisivo in occasione del raddoppio veronese col bell'assist per Di Carmine.
Pessina 6 - Si piazza alle spalle di Di Carmine con l'obiettivo di dare qualità alla manovra. Mette lo zampino nel magistrale contropiede che ha portato alla seconda rete di Di Carmine. (dall'81' Verre sv).
Zaccagni 6 - Prova a dare qualità con le giocate individuali. Le tenta sempre, gli riescono solo a volte. Ma appare comunque in una fase di crescita e Juric fa bene a dargli fiducia.
Di Carmine 7,5 - Grande prestazione per l'attaccante che si era sbloccato contro la Fiorentina. Primo gol da opportunista, nel secondo è bravo a seguire il contropiede e a battere Gollini. (dall'86' Adjapong sv).

Db Bergamo 07/12/2019 - campionato di calcio serie A / Atalanta-Hellas Verona / foto Daniele Buffa/Image Sport
nella foto: esultanza gol Samuel Di Carmine
Db Bergamo 07/12/2019 - campionato di calcio serie A / Atalanta-Hellas Verona / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: esultanza gol Samuel Di Carmine © foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sezione: Il Pagellone / Data: Sab 07 dicembre 2019 alle 17:20
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print