Giuliani 7: Nel primo tempo si esalta su Debinha prima e Marta poi. Sono le due parate più difficili del match. Per il resto non viene chiamata spesso in causa, ma si dimostra sempre attenta sui palloni alti. Nulla può sul rigore di Marta.

Guagni 6,5: Prima Ludmila, poi Debinha. Il terzino azzurro le tiene a bada tanto che la numero 9 per rendersi pericolosa deve accentrarsi. In avanti fa sempre sentire la sua presenza in appoggio alle compagne anche se è meno devastante di altre volte.

Gama 7: Perfetta, precisa, attenta. Non concede nulla a Cristiane (3 gol in due gare) e guida la difesa con esperienza e carattere.

Linari 6,5: La sua prestazione è macchiata solo dal fallo/non fallo su Debinha che regala il rigore, molto generoso, che decide il match. Prima e dopo è perfetta come la compagna di reparto Gama.

Bartoli 6: Fatica a tenere a bada prima Debinha e poi, sopratutto, Ludmila che spesso le scappa in velocità. Si becca un giallo molto presto e rischia anche il rosso per proteste. Dal 69° Boattin 6: Si sistema sulla corsia sinistra e non concede nulla a un Brasile che non è più arrembante come prima.

Galli 6,5: Moto perpetuo in mezzo al campo, si scambia di posto con le compagne, si allarga e stringe a seconda delle situazioni. Non è pericolosa al tiro come contro la Giamaica, ma non le si può chiedere troppo.

Giugliano 7: Regista basso sempre nel vivo del gioco. Aperture illuminanti e ottima fase difensiva contro avversarie che la sovrastano fisicamente. Fino all’ultimo non molla e al 90° e passa sfiora anche il pari.

Cernoia 6,5: Anche lei non si ferma un attimo alternandosi con le compagne nei compiti di regia. Le ripartenze partono sempre da lei e dalla sua corsa.

Girelli 6: Cerca di illuminare il gioco senza dare punti di riferimento alle avversarie. Nel primo tempo è la più pericolosa delle azzurre e si vede annullare anche una rete per fuorigioco. Cala vistosamente nella ripresa. Dal 78° Mauro Sv: Tiene alta la squadra nel finale con il fisico e la maggiore freschezza atletica.

Bonansea 6,5: Corre avanti e indietro sulla fascia. Fa l’ala e il terzino e sfiora anche la rete in spaccata, ma Barbara le dice no.

Giacinti 6: Lotta e si batte in avanti collezionando falli e cercando di tenere alta la squadra. Non riesce però ad avere palloni giocabili per puntare la porta e fare male dalle parti di Barbara. Dal 63° Bergamaschi 6,5: Porta brio e velocità in attacco nel finale e mette in più occasioni in difficoltà la difesa brasiliana pur senza trovare la rete.

Sezione: Il Pagellone / Data: Mar 18 Giugno 2019 alle 23:13
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print