Terza qualificazione consecutiva in Champions League per l’Atalanta. La Dea stacca il pass con una giornata di anticipo battendo 4-3 il Genoa. Gian Piero Gasperini commenta la sfida del Ferraris ai microfoni di Sky: “Era difficile pensare di arrivare per tre anni di fila in Champions, quest’anno ancora di più perché ripetersi non è mai facile. La squadra ha avuto una grande reazione da dicembre in poi nonostante la concorrenza fosse molto forte. Quella di quest’anno ha avuto un sapore migliore delle altre perchè è stata la più difficile".

Come spiega il calo nel secondo tempo?
"Il calcio è una cosa strana, a un certo punto abbiamo staccata la spina nonostante la grande determinazione mostrata fino a quel momento. Non siamo calati, ci siamo proprio fermati riuscendo a riaprire una partita che sembrava chiusa. Merito del Genoa ma anche noi ci abbiamo messo del nostro. Abbiamo fatto una partita a due facce e non possiamo essere pienamente soddisfatti anche in vista della sfida di mercoledì".

Quanto sarebbe importante la vittoria della Coppa Italia?
“Sarebbe il coronamento di queste stagioni. In questi anni abbiamo centrato tre qualificazioni in Champions e due finali, il trofeo potrebbe essere la ciliegina”.

Cosa manca per salire l'ultimo gradino?
"Dipende molto dalle stagioni, quando squadre come l’Inter fanno 11 vittorie di fila diventa dura. Noi abbiamo alzato il range, cerchiamo di migliorarci sempre ma non è facile. Nelle ultime 16 abbiamo perso solo con l’Inter, è difficile per noi avere una striscia così lunga. Noi dobbiamo ambire sempre a migliorarci”.

Sezione: Interviste / Data: Dom 16 maggio 2021 alle 08:00
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print