Pierpaolo Marino, ex direttore tecnico di Udinese, Atalanta e Roma, ha espresso la sua opinione sul possibile passaggio di Teun Koopmeiners dalla Dea alla Juventus: "I soldi chiesti sono tanti, ma si trovano le formule, perché tra Atalanta e Juventus ci sono rapporti tali che secondo me l’operazione la faranno. Da esterno e conoscitore delle dinamiche posso dire che la Juve è avvantaggiata su Koopmeiners".

Dovesse prendere Koopmeiners, la Juventus rinuncerebbe a Samardzic?
"Penso che non siano due profili in competizione l’uno con l’altro, il primo è da prendere perché pronto subito, l’altro invece sarebbe un investimento per creare un’alternativa valida e proiettarsi verso il futuro. Non penso che uno escluda l’altro".

Il padre di Samardzic è una persona che tende a mettersi nel mezzo alle cose?
"Io non so le dinamiche di quello che è successo con l’Inter però posso dire che per quella che è la mia esperienza con il papà di Samardzic in tutto il percorso da quando l’abbiamo preso a quando sono andato via 7-8 mesi fa, il percorso è stato perfetto. Io conosco bene il papà di Samardzic, è stato sempre una persona ragionevole e abbiamo trovato sempre intesa in 5 minuti, mi pare molto molto strano che ora ne venga fuori tutto questo vespaio su di lui".

Terrebbe Dybala?
"Lo terrei, ma non per andare in antitesi con Totti, che quando ero alla Roma giocava nei pulcini. Dybala tra l’altro avevo preso ai tempi dell’Atalanta prima che andasse al Palermo ma poi l’affare saltò per questioni di procuratori. Se uno gioca 20 partite invece di 38, ma quelle 20 te le decide sono comunque punti che altri giocatori non portano con una certa matematica. Piuttosto in rosa allestirei una seria competitività con un altro giocatore per studiare un minutaggio opportuno, ma Dybala lo terrei sempre in una squadra che deve vincere”.

E Lukaku?
"Lukaku non è quel fantasista, è uno sfondatore generoso, però in quel ruolo lì ci sono giocatori non irrinunciabili. Io tra Lukaku e Osimhen preferisco Osimhen per essere schietto”.

Abraham ha le sue caratteristiche?
"Lukaku comunque è un giocatore che trascina la squadra, è un carismatico, parla molto con tutti, Abraham non mi sembra avere queste caratteristiche e i compagni lo rispettano molto”.

Mg Torino 10/03/2024 - campionato di calcio serie A / Juventus-Atalanta / foto Matteo Gribaudi/Image Sport 
nella foto: esultanza gol Teun Koopmeiners
© foto di www.imagephotoagency.it
Sezione: Calciomercato / Data: Sab 23 marzo 2024 alle 06:01
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
vedi letture
Print