Era stato il colpo ad effetto con cui Rocco Commisso si era presentato ai tifosi della Fiorentina, Franck Ribery. Il francese campione di tutto, pur in là con l'età, aveva il compito di diventare faro tecnico e caratteriale di una squadra nuova e giovane in molti suoi interpreti. Bene la prima stagione, almeno fino all'infortunio contro il Lecce. Troppi alti e bassi in questo suo secondo anno fiorentino che fino ad oggi parla di 18 presenze totali (tutte o quasi da titolare) con 1 gol e 5 assist. La delicata situazione generale di certo non ha aiutato il francese e anche per questo sono iniziate a circolare le prime voci sul suo futuro.

Fra Fiorentina, Bundes e una nuova esperienza italiana - La Fiorentina in questi mesi prenderà in mano anche il dossier Ribery. Per capire cosa fare, se trattenerlo rinnovandogli un contratto che ad oggi costa oltre 4 milioni di euro o se ringraziare e prendere un'altra strada. Nei giorni scorsi lo stesso Ribery ha ammesso la propria voglia di tornare a calcare i campi di Bundesliga, non fosse altro perché la famiglia continua a vivere a Monaco di Baviera. Ma il rinnovo con i viola non è comunque da escludere, molto dipenderà dal rendimento della seconda parte di stagione. Sullo sfondo il Monza di Galliani e dell'amico Boateng. In caso di promozione in Serie A, potrebbe essere proprio l'ex Bayern il regalo di Berlusconi alla squadra. Per un tridente tutto qualità e personalità con Balotelli e Boateng.

Sezione: Calciomercato / Data: Ven 05 febbraio 2021 alle 15:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print