Un anno fa Robin Gosens è stato molto vicino al trasferimento allo Schalke04, il club del suo cuore. Poi però, per una questione di opportunità più che economica, la situazione non si è concretizzata. Anche perché l'Atalanta aveva appena raggiunto il traguardo Champions League per la prima volta nella sua storia e, per non improvvisare, meglio riconfermare completamente l'impianto di gioco precedente, con solo qualche ritocco e una cessione, quella di Gianluca Mancini.

GOSENS PIACE A TUTTI - Questa è stata l'annata perfetta, almeno prima del Coronavirus, perché oltre alle fiammate sulla fascia, e gli assist, sono arrivati anche parecchi gol. Così come gli interessamenti dai grandi club. E se il Borussia Dortmund c'era già dall'anno scorso - ma lui ha già detto di non essere così convinto di volerci giocare - ci sono stati contatti con il Chelsea (che probabilmente saluterà l'italiano Emerson Palmieri) e il Leicester in caso di addio di Chilwell.

IN ITALIA - Piace a Napoli e Inter, il problema è che comunque la valutazione non si discosterà dai 25-30 milioni poiché i Percassi non hanno bisogno di fare cassa con l'Atalanta. E quindi servirebbe uno sforzo che non in molti possono fare. Insomma, la situazione è congelata e molto dipenderà da una nuova ripartenza del calcio europeo.

Sezione: Copertina / Data: Mar 19 maggio 2020 alle 17:59 / Fonte: Andrea Losapio
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print