Due partite fondamentali, che segneranno ancor di più la stagione. L'Atalanta torna in campo dopo il successo al 90' in casa del Cagliari e dopo aver ottenuto la qualificazione alla finale di coppa Italia. I nerazzurri dovranno però far fronte a l'emergenza sulle corsie esterne, con Hans Hateboer ancora fermo ai box (LEGGI QUI): l'olandese è tornato in patria per poter recuperare dall'infortunio al metatarso subito nella sfida di San Siro contro il Milan. Sarà complicato rivederlo in tempi brevi, dunque Gasperini dovrà attuare le dovute contromosse. Al momento l'unica alternativa resta Joakim Maehle.

LA SITUAZIONE - Hateboer martedì non era a Zingonia, ma ha chiesto un permesso per potersi curare in Olanda. L'esterno orange ha chiesto un consulto presso un medico di fiducia: al momento sono due gli scenari possibili, con l'operazione o il rinsaldamento naturale della frattura. Entrambe le opzioni però prevedono uno stop forzato abbastanza lungo, c'è il rischio concreto di saltare gli Europei. Stagione finita o quasi, senza troppi giri di parole: la speranza è rivederlo il prima possibile in campo.

LE ALTERNATIVE - La situazione porta il tecnico di Grugliasco a escogitare nuove soluzioni. Con meno partite in calendario rispetto alla prima parte di stagione, Joakim Maehle resta la soluzione migliore per poter sostituire l'olandese sulla destra, ma in caso di impegni ravvicinati sarà necessario adottare nuove alternative. Sutalo si sta adattando molto bene e potrebbe essere una vera e propria rivelazione in quella zona di campo, anche se il croato ha meno gamba rispetto al collega danese. Il momento però non va sottovalutato, soprattutto in vista dei due prossimi match: col Napoli ci si gioca la possibilità di rilanciarsi in classifica, col Real si può scrivere la storia. L'obiettivo dunque resta quello di schierare la miglior formazione possibile, cercando di sopperire alla mancanza di Hateboer.

Sezione: Copertina / Data: Gio 18 febbraio 2021 alle 15:00 / Fonte: TMW
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print