Brucia perdere uno dei giocatori più rappresentativi e tra i più prolifici per via di un'amichevole in nazionale. Sono cose che però devono essere messe in conto soprattutto da una compagine come l'Atalanta, impegnata su più fronti. Le certezze ancora non ci sono, bisogna però mettere in conto uno stop prolungato, almeno fino alla prossima pausa, per Duvan Zapata. Il colombiano sarà a disposizione già nel match contro la Lazio, dunque è necessario pensare concretamente al campo: Gasperini si affiderà automaticamente a Luis Muriel o sceglierà altre soluzioni?

LO STOP DI DUVAN - L'attaccante sudamericano si è fermato sulla casella degli imprevisti nel momento peggiore della stagione: gol e assist, tolta la Champions League i nerazzurri stanno vivendo un momento più che positivo. Lo stop di Zapata arriva prima di in un mini-ciclo di partite che possono essere definite complicate per diversi motivi. Udinese e Cagliari in casa, il Napoli nel turno infrasettimanale e le trasferte in casa di Lazio e Sampdoria. Senza dimenticare la doppia sfida con il Manchester City. Squadre che, a loro modo, possono creare molti problemi alla compagine orobica.

IPOTESI FALSO NUEVE - Il ritorno in campo si avvicina, dunque è necessario pensare alle contromosse. Al momento l'alternativa sembra essere quella del Falso Nueve, ovvero Ilicic unica punta con Malinovskyi e Gomez a supporto. Ovviamente non è escluso a priori Muriel, che potrebbe prendere il posto dell'ucraino: la soluzione più ovvia, ma conoscendo Gasperini ci potrebbe essere qualche sorpresa già nella sfida dell'Olimpico.

IDEA 4-2-3-1 - Tutto potrebbe rimanere come prima, con Muriel al posto di Zapata e senza troppi stravolgimenti. Attenzione però al 4-2-3-1, modulo già utilizzato dal tecnico durante la sua avventura atalantina. Gomez, Malinovskyi e Ilicic a supporto dell'ex Siviglia, un'alternativa niente male. L'unico problema è a livello numerico: con tutti e quattro i giocatori in campo il Gasp non avrebbe alternative dalla panchina. Con un ciclo di partite simile serve molta prudenza, altrimenti si rischia di cambiare troppo nel momento cruciale di questa prima parte di stagione.

Sezione: Copertina / Data: Gio 17 Ottobre 2019 alle 08:30
Autore: Redazione TuttoAtalanta.com / Twitter: @tuttoatalanta
Vedi letture
Print